Se l’analista è veramente junghiano e si lascia toccare dall’Eros, la sua stanza è ricca e calda: si sente in essa quell’onesto spirito di ricerca che trapela da tutto l’insegnamento del comune maestro C.G. Jung e di quanti onestamente lo seguono, sia pure con spirito critico, per portare aiuto a chi bussa alla loro porta.

Sembra che il contatto con la sabbia abbia un che di magico, come se le mani sapessero quello che la mente non sa … Ogni paziente fa una sua personale “discesa agli inferi”, dove si svolgono le battaglie coi mostri per liberare il tesoro che è dentro ognuno di noi, ma dove già brillano le stelle, il lumen naturae degli alchimisti.

I sogni sono molto preziosi perché indicano il cammino da percorrere, i pericoli, le ombre, le prospettive future. Ma non sempre i sogni ci sono … A volte mi è capitato di amplificare stati d’animo penosi leggendo una poesia, o raccontando una favola o un mito, o ascoltando della musica.

Un uomo che non è passato attraverso l’inferno delle proprie passioni, non potrà mai superarle.
L’esperienza visionaria strappa dall’alto al basso il velo sul quale sono dipinte le immagini del cosmo.
La grande creazione poetica scaturita dall’anima dell’umanità … riguarda l’epoca intera … Perciò la gloria di Dante è immortale.

Maestre e amici

Dora Kalff

Le ero stata inviata dal mio analista, affinché imparassi il suo “metodo” per la terapia dei bambini, dato che io sono pediatra |Leggi tutto|

Marie-Louise von Franz

Ogni incontro con questa donna meravigliosa è sempre stato per me un’occasione di stimolo a procedere nelle mie ricerche |Leggi tutto|

Dieter Baumann

Dieter è venuto nelle nostre case, e non ci ha più abbandonato. Ha mantenuto vivo lo sconvolgente insegnamento del suo grande nonno |Leggi tutto|

Personaggi e paesaggi danteschi

Paolo e Francesca

L’amore che trascina e la musica

|Leggi tutto|

Ulisse

Tra etica e scienza

|Leggi tutto|

Gerione

La creatura infernale alata

|Leggi tutto|

Dante, Jung e la Sandplay Therapy

Alla ricerca di Beatrice

Il libro di Adriana Mazzarella Alla ricerca di Beatrice è uscito in una nuova edizione e sarebbe davvero difficile sottovalutare l’importanza di questo evento alla luce dei drammatici avvenimenti internazionali che si susseguono, giorno dopo giorno, intorno a noi e che rischiano di lasciarci spaesati e disorientati. |Leggi tutto|

L’Immagine mi guarda, di Iolanda Stocchi

Come mi ha insegnato Jung, ho sempre cercato di stare dentro l’immagine perché “tutto ciò di cui siamo consapevoli è una immagine e (…) l’immagine è psiche”. Tanti anni fa ho iniziato a interrogare i bassorilievi dei capitelli delle chiese del romanico a cavallo dell’anno mille, che sembravano parlare una lingua diversa, una scrittura disegnata |Leggi tutto|

Il viaggio di Dante

Dalla struttura della Divina Commedia possiamo “sentire” che il viaggio iniziatico di Dante si presenta come un mandala, percorrendo il quale avviene la graduale presa di coscienza delle varie istanze del Sé. In particolare nell’Inferno veniamo in contatto con la Persona, con l’Ombra, con i vari aspetti… |Leggi tutto|

Il gioco della sabbia

Come terapeuti dobbiamo offrire al paziente uno spazio protetto in cui possa trovare la nostra presenza umana, la nostra capacità intuitiva, la nostra protezione emotiva. Soltanto se è presente un profondo transfert empatico il “gioco della sabbia” può attivare il processo di trasformazione… |Leggi tutto|